PDF François Neyt ☆ ☆ Kifwebe: A Century of Songye and Luba Masks ePUB ´

✅ [PDF / Epub] ☉ Kifwebe: A Century of Songye and Luba Masks By François Neyt ⚣ – 21st-century.co Le maschere Kifwebe sono oggetti cerimoniali utilizzati dalle società Songye e Luba Repubblica Democratica del Congo dove vengono indossate con una lunga barba di fibre vegetali e con costumi compostLe maschere Kifwebe sono oggetti cerimoniali utilizzati dalle società Songye e Luba Repubblica Democratica del Congo dove vengono indossate con una lunga barba di fibre vegetali e con costumi composti da una lunga veste Come in altre culture dell'Africa centrale la stessa maschera può essere utilizzata in cerimonie magiche religiose o festive Per comprendere le maschere Kifwebe è essenziale considerarle all'interno della cosmogonia del serpente arcobaleno della lavorazione dei metalli nella fucina e di altre simbologie vegetali e animali Tra i Songye le maschere femminili di natura benevole rivelano ciò che è nascosto e bilanciano l'energia bianca e rossa associata a due iniziazioni successive il cosiddetto bukishi Le maschere maschili maggiormente aggressive erano coinvolte fin dall'inizio nel controllo sociale e avevano una sorta di ruolo di polizia svolto secondo le istruzioni degli anziani del villaggio Le due forze maschili e femminili agiscono in modo euilibrato per rafforzare l'armonia all'interno del villaggio Tra i Luba anche le figure mascherate sono benevole e compaiono in corrispondenza della luna nuova e il loro ruolo è uello di aumentare la fertilità Sebbene le maschere maschili e femminili svolgano funzioni non del tutto sovrapponibili hanno alcuni caratteri in comune una cresta frontale gli occhi rotondi e fortemente sporgenti le narici svasate la bocca e le labbra a forma di cubo una decorazione a strisce colorate Gli storici dell'arte e gli antropologi hanno nutrito un interesse sempre più evidente per le maschere Kifwebe negli ultimi anni uesto libro attraverso lo studio della collezione di Woods Davy offre una nuova prospettiva sulle maschere Kifwebe dei Songye e dei Luba.

Le maschere Kifwebe sono oggetti cerimoniali utilizzati dalle società Songye e Luba Repubblica Democratica del Congo dove vengono indossate con una lunga barba di fibre vegetali e con costumi composti da una lunga veste Come in altre culture dell'Africa centrale la stessa maschera può essere utilizzata in cerimonie magiche religiose o festive Per comprendere le maschere Kifwebe è essenziale considerarle all'interno della cosmogonia del serpente arcobaleno della lavorazione dei metalli nella fucina e di altre simbologie vegetali e animali Tra i Songye le maschere femminili di natura benevole rivelano ciò che è nascosto e bilanciano l'energia bianca e rossa associata a due iniziazioni successive il cosiddetto bukishi Le maschere maschili maggiormente aggressive erano coinvolte fin dall'inizio nel controllo sociale e avevano una sorta di ruolo di polizia svolto secondo le istruzioni degli anziani del villaggio Le due forze maschili e femminili agiscono in modo euilibrato per rafforzare l'armonia all'interno del villaggio Tra i Luba anche le figure mascherate sono benevole e compaiono in corrispondenza della luna nuova e il loro ruolo è uello di aumentare la fertilità Sebbene le maschere maschili e femminili svolgano funzioni non del tutto sovrapponibili hanno alcuni caratteri in comune una cresta frontale gli occhi rotondi e fortemente sporgenti le narici svasate la bocca e le labbra a forma di cubo una decorazione a strisce colorate Gli storici dell'arte e gli antropologi hanno nutrito un interesse sempre più evidente per le maschere Kifwebe negli ultimi anni uesto libro attraverso lo studio della collezione di Woods Davy offre una nuova prospettiva sulle maschere Kifwebe dei Songye e dei Luba.

kifwebe: book century pdf songye book luba pdf masks mobile Kifwebe: A pdf Century of kindle Century of Songye and book A Century of epub A Century of Songye and pdf Kifwebe: A Century of Songye and Luba Masks eBookLe maschere Kifwebe sono oggetti cerimoniali utilizzati dalle società Songye e Luba Repubblica Democratica del Congo dove vengono indossate con una lunga barba di fibre vegetali e con costumi composti da una lunga veste Come in altre culture dell'Africa centrale la stessa maschera può essere utilizzata in cerimonie magiche religiose o festive Per comprendere le maschere Kifwebe è essenziale considerarle all'interno della cosmogonia del serpente arcobaleno della lavorazione dei metalli nella fucina e di altre simbologie vegetali e animali Tra i Songye le maschere femminili di natura benevole rivelano ciò che è nascosto e bilanciano l'energia bianca e rossa associata a due iniziazioni successive il cosiddetto bukishi Le maschere maschili maggiormente aggressive erano coinvolte fin dall'inizio nel controllo sociale e avevano una sorta di ruolo di polizia svolto secondo le istruzioni degli anziani del villaggio Le due forze maschili e femminili agiscono in modo euilibrato per rafforzare l'armonia all'interno del villaggio Tra i Luba anche le figure mascherate sono benevole e compaiono in corrispondenza della luna nuova e il loro ruolo è uello di aumentare la fertilità Sebbene le maschere maschili e femminili svolgano funzioni non del tutto sovrapponibili hanno alcuni caratteri in comune una cresta frontale gli occhi rotondi e fortemente sporgenti le narici svasate la bocca e le labbra a forma di cubo una decorazione a strisce colorate Gli storici dell'arte e gli antropologi hanno nutrito un interesse sempre più evidente per le maschere Kifwebe negli ultimi anni uesto libro attraverso lo studio della collezione di Woods Davy offre una nuova prospettiva sulle maschere Kifwebe dei Songye e dei Luba.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *